1995

[one_half position=””]Roma – Auditorium di Confindustria
LA QUALITÀ TOTALE D’IMPRESA

Le Protagoniste e la qualità totale d’impresa” è il tema della VII Edizione del Premio, presentata da Michele Cucuzza. Dopo aver affrontato il ruolo della donna in diversi e difficili contesti, resta da capire come e con quali risultati svolga il doppio ruolo che continua a competerle.
Una questione delicata, che viene approfondita con personalità del calibro dell’allora Presidente di Confindustria Luigi Abete e il Ministro Tiziano Treu.
La ricerca, condotta in collaborazione con il settimanale “Il Mondo”, traccia il profilo di una donna d’impresa capace di coniugare famiglia e lavoro e allo stesso tempo decisa a dare a entrambi gli ambiti la stessa priorità. Una donna che nel percorso di affermazione professionale dichiara di ricevere sostegno dal proprio nucleo familiare, che considera come area di pari diritti con il coniuge. Una donna consapevole di dover puntare su una gestione profittevole del proprio tempo e che vede la carriera in chiave di “potere di fare le cose”. Una donna che, però, lamenta la mancanza di supporti e servizi, strutture di consulenza e ausilio che incoraggino chi sente la “doppia vocazione” e non vuole rinunciarvi. In sintesi, una donna che crede nella possibilità di coniugare qualità d’impresa e di vita e che produce ricchezza per la famiglia e per il mercato.
Ricevono il Premio, tra le altre: Ada Grecchi, Gian Piera Carrozzi e Regina Schrecker.

[/one_half][one_half  position=”last”]Le Premiate

IMPRENDITRICI E MANAGER
Ada Grecchi
Gian Piera Carrozzi
Gianna Martinengo
Marosa Azzarà Terrile
Anna G. G. Parisi
Rosalba Vignola

PREMI SPECIALI
Daniela Brancati
Mara Venier
Regina Schrecker
Suor Clara Sietmann

LAUREATE
Alessandra Di Paola
Silvia Thomas
Olimpia Nitti
[/one_half]

——————————————————————————————————————————————

indietro