2005

[one_half position=””]Roma – Auditorium di Confindustria
DONNA: IL NUOVO VOLTO DELLA SANITÀ

La XVII Edizione del Premio, con l’evocativo titolo Donna: il nuovo volto della Sanità, esamina il settore sanitario dell’Italia che sta assumendoun profilo sempre più femminile: dalle facoltà di medicina, ai medici, fino alla dirigenza del settore, la partecipazione delle donne avanza sotto il profilo quantitativo equalitativo.Quanto alle ombre, è lo stesso Giuseppe De Rita,commentando la ricerca del Censis, a evidenziare come i vertici del sistema sanitario restino prevalentemente maschili. A partire da questo dato, il Premio (che vede la presenza del Ministro della Salute Francesco Storace e della Presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso) diventa un’occasione per sottolineare come sia decisivo, in un’epoca in cui il confine tra sanità, salute e politiche di welfare è sempre più labile e i traguardi della scienza sono a volte esaltanti ma controversi, assegnare un ruolo di centralità alla componente femminile.
Le Mele d’Oro di questaedizione, presentata da Daniela Rosati, sono medici, ricercatrici come Elena Cattaneo, manager come Marina Grossi, manager di aziende farmaceutiche come Maria Pia Ruffilli, ma anche presidenti di associazioni e istituti impegnati in prima fila sul fronte della ricerca e del volontariato. Il Premio Internazionale va a Tara Gandhi, Fondatrice e Vice Presidente del Kasturba Gandhi National Memorial Trust.

[/one_half][one_half  position=”last”]Le Premiate

IMPRENDITRICI
Anna Tampieri
Domenica Caminiti
M. Patrizia Patrizi

MANAGER
Francesca Merzagora
Francesca Pasinelli
Maria Pia Ruffilli

PROFESSIONE DELLA MEDICINA
Elena Cattaneo
M. Gabriella Santoro
M. Grazia Modena

PREMI SPECIALI
Elisabetta Lunati
Marinella Di Capua
Marina Grossi
Patrizia Re Rebaudengo
Ada Burrone
Tara Gandhi
Suor F. Leonardi

PREMIO STRAORDINARIO
Clementina Cantoni

LAUREATE
Maria Cristina Bisi
Barbara Canesi
Alberta  Latteri

GERMOGLIO D’ORO
Cynthia Russo

[/one_half]

——————————————————————————————————————————————

indietro