Regolamento: Parte II

Articolo 1 Accesso All’Archivio

L’Archivio storico offre l’accesso alla consultazione del proprio patrimonio documentario secondo la normativa vigente. L’accesso all’Archivio è libero ma esso è consentito solo previo appuntamento (v. Modalità di accesso). L’accesso alle fonti è veicolato delle norme previste dal Codice di deontologia e di buona condotta per i trattamenti dei dati personali per scopi storici formulato dal Garante per la protezione dei dati personali (Provvedimento n. 8/P del 14 marzo 2001, artt. 1 e 5 e futuri aggiornamenti e variazioni).

Articolo 2 Modalità di accesso

L’accesso alla consultazione dell’Archivio storico e alla Sala di studio è consentito previo appuntamento e negli orari indicati (v. Orari). Per accedere inoltre l’utente è tenuto a compilare il Modulo di accesso all’archivio storico redatto dalla Fondazione. Nel modulo andranno indicati nome e cognome, indirizzi e recapiti, eventuali Istituti, Associazioni ed enti per cui si svolge la ricerca, oggetto e finalità della ricerca. Previa autorizzazione del Presidente della Fondazione o del Direttore della Fondazione l’utente avrà libero accesso ai mezzi di corredo cartacei e informatici utilizzati per effettuare la ricerca nei fondi archivistici nonché la libera consulenza del responsabile dell’Archivio storico che aiuterà l’eventuale ricercatore. (Modulo di accesso all’Archivio storico).

Articolo 3 Consultazione

La documentazione individuata e valutata di interesse ai fini della ricerca va richiesta direttamente al personale dell’archivio attraverso la compilazione di un apposito Modulo di richiesta fornito e redatto dalla Fondazione. L’utente può effettuare sino a tre richieste contemporaneamente. Successivamente una volta restituite al responsabile dell’archivio le tre unità richieste potrà effettuare ulteriori richieste compilando un nuovo Modulo di richiesta. E’ divieto assoluto per l’utente prelevare personalmente i documenti dai locali di deposito. Le unità documentarie richieste sino ad un massimo di tre possono inoltre essere tenute in deposito presso l’archivio per una durata massima di 30 giorni. Le unità archivistiche sono tutte consultabili previo il rispetto delle condizioni sinora indicate ad esclusione di quelle considerate riservate dalla Presidenza e Dirigenza della Fondazione stessa per i quali si applicano i limiti cronologici previsti dalle norme vigenti per la consultazione degli Archivi di Stato. Il Modulo contempla anche l’indicazione di eventuali richieste di riproduzione delle Unità documentarie. (Modulo di richiesta)

Articolo 4 Norme di comportamento per la consultazione

I documenti richiesti in consultazione vanno trattati con il massimo riguardo. L’utente non deve alterare in alcun modo l’ordine delle unità documentarie consultate, apporre segni o appunti sulle stesse o appoggiare fogli o altre materiale sui documenti. Non è consentito in alcun modo la fuoriuscita delle unità documentarie dai locali dell’archivio nonché il loro prestito. Nella sala di studio è consentito l’uso di personal computer e di attrezzature di proprietà dell’utente.

Articolo 5 Servizi di riproduzione

L’utente può richiedere ove necessario ai fini della ricerca la riproduzione dei documenti mediante fotocopia, scansione elettronica o stampa dei documenti. Tale richiesta si esplica attraverso la compilazione della parte relativa a tali operazioni presente nel Modulo di richiesta ove devono essere indicate le carte di interesse, il numero di copie e la modalità di riproduzione (cartacea o digitale). La Fondazione si riserva il diritto di negare l’autorizzazione alla riproduzione per particolari tipi di documenti. La riproduzione con fotocamera o altri strumenti digitali realizzata con mezzi propri dell’utente va concordata con il responsabile dell’Archivio. I costi relativi alla riproduzione delle unità documentarie sono rimessi a carico dell’utente.

Articolo 6 Pubblicazione e utilizzo della documentazione dell’Archivio

L’utente è tenuto a utilizzare il materiale riprodotto solo per le finalità della ricerca indicata a momento dell’accesso all’Archivio. La pubblicazione parziale o integrale dei documenti deve essere concordata con il Presidente o con il Direttore della Fondazione e comunicata a quest’ultimi. L’utilizzazione non autorizzata della documentazione conservata dall’Archivio della Fondazione è perseguibile a termine di legge. L’utente è altresì tenuto ad inviare alla Fondazione copia dell’eventuale pubblicazione in cui sia stato utilizzato o anche citato del materiale archivistico conservato dalla Fondazione. La citazione dei documenti utilizzati deve essere corredato dall’esplicito riferimento al fondo archivistico di appartenenza.

Parte I

——————————————————————————————————————————————

indietro